Moernina

Informazioni varie su Moernina

Culti e Religioni

Divinità:

  • Quadosh › dio della creazione e della giustizia
  • Kaos › dio della guerra e della distruzione
  • Aionion › dio della vita e dell’amore
  • Thanathos › dio della morte
  • Purosis › dio del fuoco e del sole
  • Railor › divinità dei tre occhi

I culti di Aionion e Quadosh sono strettamente collegati, visto che, secondo le rispettive dottrine, la vita ha avuto origine dalla collaborazione tra le due divinità.
I sacerdoti di Quadosh indossano vesti bianche attraversate verticalmente da due strisce di colore verde finemente ornate, secondo il grado del prelato che la indossa.

Il culto della setta del Fato è nato sull’isola di Lemuria, situata a qualche chilometro a nord-ovest del VeiNur.
Fin dagli inizi è stata accentuata l’anima guerriera della setta, che prima si è impadronita di Lemuria e poi ha esteso i propri interessi sul continente, fondandovi soprattutto dei conventi-caserma destinati al reclutamento e all’addestramento dei Cavalieri del Fato, l’élite dei guerrieri della setta.
Il blasone della setta è una stella a quattro punte di colore verde in campo bianco.

Cavalieri Bianchi di Impardial: paladini di Aionion, ordine fondato da Impardial, sacerdote con spiccate doti guerrafondaie. Hanno castelli e monasteri sparsi un po’ per tutto il Nur.

Linguistica:
Sull’isola di Moernina la lingua principale è il moernian, ma sono parlate anche le più importanti lingue del Nur, il mesmukal (Noinur) e il koufar (Veinur).
Datazione:
Le vicende narrate nel romanzo si collocano nel periodo immediatamente successivo alla scomparsa di lord Fender McLain dall’isola di Moernina.
Cronologia:
Il sistema utilizzato sul pianeta cui appartiene Moernina per indicare il trascorrere degli anni, si basa sulla divisione del tempo (forse è meglio indicarla come “storia”) in “ere”. Al termine di una Era la datazione ricomincia da zero.

Era delle Dinastie – Cronache
Anno zero: Titen il Condottiero si proclama Imperatore di tutto il Nur e delle isole attigue. Comincia l’impero della dinastia Zalanthus.
39: muore Titen. Gli succede come imperatore il figlio Tenem.
1199: nasce Zoates.
1211: nasce Morgan McLain, in una capanna nei pressi di Moernina. È l’estate dello stesso anno. Contemporaneamente compaiono nelle vicinanze della capanna alcuni individui dall’aspetto piuttosto spaesato. La data precisa è il 4 luglio.
La notte del 1 ottobre Zacalar riceve in dono da Oxon la galassia intera, come compenso per aver salvato da una immane catastrofe il pianeta.
1238: muore Connor McLain, padre di Trevor e Morgan.
1241: a Moernina nasce Fender McLain: è il 7 dicembre.
1245: muore la madre di Fender McLain. Pochi mesi dopo il bear tribe viene fatto entrare all’Accademia di Arti Magiche di Moernina.
1261: a gennaio Fender esce ufficialmente dall’Accademia e inizia a viaggiare con nuovi compagni. Il neo warlock ha da poco compiuto i 19 anni.
1268: Fender e i suoi compagni di avventura scompaiono nel nulla. È il 14 ottobre.

Personaggi

Xsara: ragazza molto giovane, sui diciotto anni, non molto alta, bionda. Ha spesso comportamenti molto infantili, forse per la mancanza di vere amicizie, perlomeno durante l’adolescenza.
È infatuato di lei un giovane guerriero dalla lunga chioma color oro: il suo nome è Kamaal.
Adepti di Dalamar: Gulkax, allievo necromante (6° lvl). È un uomo piuttosto basso, molto magro; ha un viso abbastanza caratteristico, dominato dal grosso naso adunco e dalle guance butterate, ricordo indelebile di una malattia infantile.
Zoates: patriarca del culto di Quadosh per il continente Nur. Common man. Incontra per la prima volta Fender e il suo gruppo all’età di circa 64 anni, e gli fornisce la lancia magica per uccidere Railor.
Zarak: inizialmente consigliere principale di Railor (l’imperatore)